Cernunnos Il ritorno del VERDE CHE CURA

12274328_1003774046340395_6522733200304220042_n

Il culto di Cernunnos può risultare molto antico, come luoghi di sepoltura neolitici hanno rivelato le sepolture dei sacerdoti tribali sepolti in costumi con corna ramificate, spesso nella stessa posa a gambe incrociate in cui appare in Cernunnos in sculture in pietra successivi. Immagini di uomini e dèi con corna ramificate appaiono anche molto su  pittogrammi di pietra, e alcuni si presume che rappresentino  divinità.
Le figure sciamaniche indossano abiti corna appaiono in pose estatiche su pitture rupestri da fin 10.000 a.c

Parco di Naquane Roccia 70 - Cernunnos Valcamonica
Parco di Naquane Roccia 70 – Cernunnos Valle Camonica

Dalle fonti archeologiche pare che Cernunnos venisse adorato in Gallia, in Italia settentrionale (Gallia cisalpina) e sulla costa meridionale della Britannia. Sembra che il dio “cornuto” fosse comunque una divinità preceltica di origine sciamanica adorata in tutto il continente indoeuropeo.

3_chaudron_cernunnos
Calderone celtico di Gundestrup  inizi del I secolo a.C, Copenaghen, Cernunnos, tiene in mano un serpente dalle corna di ariete e un torque.

Cernunnos era probabilmente non una, ma molte divinità che hanno condiviso attributi simili. Egli appare nell’arte quasi sempre come un uomo cervo con corna, seduto in una posa a gambe incrociate tra gli animali e le piante della foresta. E’ associato con gli animali della foresta, simboli della Adilà.
Entrambi  serpenti e cervi sono emblemi di rinnovamento e rinascita – come il serpente cambia pelle e rinasce, così anche fa il cervo perde  le corna,  per riformarle in primavera. La divinità con corna  potrebbe essere visto come non solo un dio della resurrezione, ma anche di morte, e potrebbe essere considerato come un guardiano della soglia.

ima cernunnos

Il serpente che accompagna Cernunnos e altre divinità celtiche è molto misterioso.
I serpenti, in generale, sono associati con la fertilità, la morte, e la rigenerazione o la guarigione. Il serpente di  Cernunno è speciale , detiene un particolare stranezza noto come unktehila o testa d’ariete, un paio di corna ricurve.
I serpenti cornuti (in iconografia celtica) sono spesso associati con la guarigione, in particolare con le sorgenti curative.

Confer Incisioni rupestri Parco Nazionale valle Camonica

kercunnos

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: