Mana

energie e mana
Mana opera di Francesco Dal Pino

Mana un termine spesso ricorrente per designare una “forza sovrannaturale”, “potere spirituale”o “efficacia simbolica”.
Può essere definita una “forza vitale”, una  quantità di forza vitale che un individuo, un luogo, un oggetto detiene o accumula, poteva essere accumulato combattendo, con l’arte della retorica o mangiando un nemico.
I grandi capi tribù cercavano e possedevano grandi quantità di mana.
E’  è un termine d’origine melanesiana diffuso in molte lingue austronesiane melanesiana e polinesiana in  hawaiano  significa “forza che viene da dentro”, termine legato alla cultura dei Kahuna,uomo di conoscenza spirituale, un esperto, un maestro di arti e discipline,  uno sciamano della cultura Huna (segreto)
L’ideogramma 德 De in cinese antico aveva una valenza similiare a mana inteso come potere o forza vitale di talismani, persone, piante oggetti o di potere spirituale come tramite tra cielo e terra.
(confer Giulia Boschi Medicina Cinese Le radice e i fiori ed.Erga)

德-seal.svg
De scrittura del piccolo sigillo

Il noto  storico delle religioni Mircea Eliade  riguardo al  mana sostiene che  un essere animato sia visibile o invisibile, oppure inanimato, per l’uomo arcaico  è dotato di una sua forza vitale latente; l’evocazione della forza latente delle cose da parte di colui che compie il rito è l’essenza stessa delle pratiche sciamaniche proprie delle religioni arcaiche. Secondo  il Vocabolario Treccani  (Istituto dell’Enciclopedia Italiana) il termine si è si diffuse in occidente con il testo The Melanesians (1891) del missionario ed etnologo inglese e può avere una valenza di  significanto fluttante come lo definì Claude Lévi-Strauss il termine mana detiene un  significante fluttuante, “permettere al pensiero simbolico di operare nonostante la contraddizione ad esso inerente” dovuta ad un significato potenzialmente vasto e non definito. Più di recente l’antropologo R. Keesing ha rianalizzato, alla luce di ricerche storiche, etnografiche e comparative, i vari usi del termine nelle società melanesiane e polinesiane: viene usato come verbo per indicare «l’essere efficace», «l’essere potente» o il «rendere efficace»; come un sostantivo indicante «l’efficacia», il «potere», la «benedizione», la «potenza».

248f89a4cc1238cfbfce7d0c8fb4a2c5

Keesing sottolinea l’ambivalenza e la molteplicità dei significati di mana nelle lingue locali,  un concetto legato a particolari azioni e pratiche (curare una malattia, avviare una coltivazione, pescare ecc.).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: