Non Ordinario stato di coscienza

  Il Non Ordinario parla con il linguaggio dei simboli e delle immagini,non ha limiti nella forma.       Un’esperienza non descrivibile, ineffabile può essere accompagnata, innescata dal magico evocativo suono del tamburo e  altri suoni… E’ un momento per perdersi e ritrovarsi con qualcosa in più: un messaggio, un’immagine, un’emozione.        Uno… Continue Reading →

Hic Manebimus Optime

Le arti di combattimento sono esperienza di meditazione attiva in cui si prende contatto con i propri limiti e le proprie paure per cercare il modo di andare oltre, sono un processo alchemico di distillazione dell’essenza, sempre sull’orlo del rischio e del baratro di perdersi…. sono l’emozione della dinamicità vitale del corpo e della lucidità… Continue Reading →

Meditazione in piedi

La meditazione (dal latino meditatio, riflessione, in sanscrito dhyāna ध्यान cinese zhǐguān 止觀 coreano: Chigwan, giapponese: shikan) Si può definire tale disciplina in senso generale,  una pratica che si utilizza per raggiungere una maggiore padronanza delle attività della mente, con l’intento di andare oltre, di far fluire l’usuale chiachericcio di sottofondo (mente di superficie) cercando di approdare ad uno… Continue Reading →

坐忘 Zuowang Sedersi e dimenticare

“忘却自己的形体,抛弃自己的耳目(耳谓聪目谓明,此即人与外界之联系),摆脱形体和智能的束缚,与大道融通为一,这就叫坐忘。””Dimentica il tuo corpo, abbandona i tuoi occhi e le tue orecchie (orecchie significa intelligenza significa brillante Questa è la connessione tra l’uomo e il mondo esterno), per sbarazzarsi delle catene della forma e dell’intelligenza, e per essere integrati con la grande strada, che si chiama sedersi e dimenticare .

Quoniam ne contemplatio quidem sine actione est Seneca

In questo vortice, la questione fondamentale è se sia possibile liberare l’uomo dal timore.
Obiettivo di gran lunga più importante che rifornirlo di armi o provvederlo di medicinali.
Forza e salute sono prerogativa degli impavidi.
Il timore, invece, stringe d’assedio anche – anzi soprattutto – chi è armato fino ai denti.
Lo stesso dicasi per chi nuota nell’oro.
La minaccia non si scongiura con armi o ricchezze, che sono e rimangono semplici strumenti.
Timore e pericolo sono così intimamente connessi che è pressoché impossibile stabilire quale delle due forze generi l’altra.
Ma data la maggiore importanza del timore, conviene incominciare di qui se si vuole tentare di sciogliere il nodo.
Ernest Junger

Powered by WordPress.com.

Up ↑