Corvi ierofanie ἱερὸςφάνεια

« Nel mondo proprio dell’uomo greco le forze che dominano la vita umana e che noi conosciamo come disposizioni dell’animo, inclinazioni, entusiasmi, sono figure dell’essere, di natura divina, che come tali, non hanno solo da fare con l’uomo, ma, infinite ed eterne, dominano la terra e il cosmo: Afrodite (l’incanto d’amore), Eros (la forza dell’amore e della procreazione); Aidós (il delicato pudore); Eris la discordia ecc.. I moti dell’anima non sono che l’afferramento da parte di queste forze eterne, che, sotto figura divina, sono ovunque operose. »
(Walter F. Otto. Theophania. Genova, Il Melangolo, 1996, p. 62-3)

Incisioni rupestri di Tanum

  Sono stati scolpiti nelle rocce tra ca. 1700-500 aC a Litseby , Tanumshede Bohuslän, Svezia, le incisioni rupestri sono un risultato artistico unico (patrimonio dell’UNESCO) non solo per i loro motivi ricchi e vari (raffigurazioni di esseri umani e animali, armi, barche e altri soggetti) ma anche per la loro unità culturale e cronologica. Rivelano la… Continue Reading →

Mattr, megin, might, Macht

Ódhinn kunni thá ithróot , er mestr máttr fylgdhi, ok framdhi sjálfr, er seidhr heitir” Odino possedeva l’arte da cui scaturisce un grande potere e che egli stesso esercitava, che si chiama magia.  Saga degli Ynglingar Snorri Sturluson. Mattr, megin ‘‘ una forza che si manifesta in ogni essere in modo autonomo” (1) ”un termine che… Continue Reading →

Runaljod Hávamál

 L’Hávamál (“La canzone di Harr, l’eccelso“, in norreno) è la seconda composizione dell’Edda poetica. Un lungo monologo, in cui ha parlare è Odino, qui chiamato con l’epiteto di Hár (l’Alto o l’Eccelso), da cui anche gli altri titoli con i quali il poema è conosciuto: Canzone dell’Alto o Canzone dell’Eccelso. Evidenze storiche e linguistiche mostrano che le sue parti più antiche risalgono con ogni probabilità all’inizio del X… Continue Reading →

Völuspá La profezia della veggente

  Vǫluspá  La profezia della veggente una delle fonti primarie per lo studio della mitologia norrena e più famoso poema dell’Edda poetica. Narra la storia della creazione del mondo e la sua fine narrata da una vǫlva o veggente che parla ad Odino.  La veggente inizia a narrare la storia della creazione del mondo in una forma… Continue Reading →

Guerrieri delle Tibù germaniche

Tacito Germania Libro I 14, 15 Nihil autem neque publicae neque privatae rei nisi armati agunt. Sed arma sumere non ante cuiquam moris, quam civitas suffecturum probaverit. Tum in ipso concilio vel principum aliquis vel pater vel propinqui scuto frameaque iuvenem ornant: haec apud illos toga, hic primus iuventae honos; ante hoc domus pars videntur,… Continue Reading →

Raido ᚱ Reið

ᚱ Ræið kveða rossom væsta;
Reginn sló sværðet bæzta.

Si dice che cavalcare sia la cosa peggiore per i cavalli;
Reginn forgiò la spada più affilata

Powered by WordPress.com.

Up ↑