天之道, 其猶張弓與 il Dao del cielo è come tendere un arco 道德經 LXXVII, 77 Dao De Jing

天之道,其猶張弓與?高者抑之,下者舉之;有餘者損之,不足者補之。天之道,損有餘而補不足。人之道,則不然,損不足以奉有餘。孰能有餘以奉天下,唯有道者。是以聖人為而不恃,功成而不處,其不欲見賢。

道德經 LXXVII, 77 Dao De Jing

Ogni traduzione è solo una possibile interpretazione

Il Dao del cielo è come tendere l’arco
in alto ciò che è si abbassa
in basso ciò che è si alza
l’eccesso viene diminuito
e aumenta ciò che insufficiente
il Dao del cielo
diminuisce la sovrabbondanza e integrare la carenza.
Non è così con la via dell’uomo.
Si allontana da coloro che non hanno abbastanza da aggiungere alla propria sovrabbondanza.
Chi può prendere la propria sovrabbondanza e con ciò servire tutto sotto il cielo?Solo colui che è in possesso del Dao!
Pertanto il saggio agisce senza rivendicare i risultati come suoi;
e quando l’opera è completa non vi si sofferma
non desidera mostrare la propria virtù

天之道, 猶張弓與

il Dao del cielo è come tendere un arco
高者抑之

in alto ciò che è si abbassa
下者舉之

in basso ciò che è si alza
有餘者損之

l’eccesso viene diminuito
不足者補之

e aumenta ciò che insufficiente
天之道

 

 

 il Dao del cielo
損有餘而補不足

diminuisce  la sovrabbondanza e integrare la carenza.
人之道, 不然

Non è così con la via dell’uomo.
損不足以奉有餘

Si allontana da coloro che non hanno abbastanza da aggiungere alla propria sovrabbondanza.
孰能有餘以奉天下

Chi può prendere la propria sovrabbondanza e con ciò servire tutto sotto il cielo?
唯有道者

 

 

Solo colui che è in possesso del Dao!
是以聖人為而不恃

Pertanto il saggio agisce senza rivendicare i risultati come suoi;
功成而不處

 

 

e quando l’opera è completa non vi si sofferma
其不欲見賢

 non desidera mostrare la propria virtù

Dimenticare la conoscenza. 道德經 48, Dao De Jing

為學日益,為道日損。損之又損,以至於無為。無為而無不為。取天下常以無事,及其有事,不足以取天下。

道德經 XXXXVIII, 48, Dao De Jing

Ogni traduzione è solo una possibile interpretazione

為學日益

cercando la conoscenza giorno per giorno ti accresci
為道日損

cercando il Dao di giorno in giorno decresci
損之又損

decrescendo ed ancora decrescendo
以至於無為

 

 

arrivi al non agire
無為而無不為

 

senza agire nulla rimane incompiuto
取天下常以無事

per conquistare ciò che è sotto il cielo   attieniti all’assenza del fare
及其有事

se hai faccende
不足以取天下

non sei in grado di conquistare ciò che sta sotto il cielo

Sembra che l’arte dei seguaci del Tao道 sia dissolversi nel TUTTO e non accumulare e costruire un io,  funzionale, ma fluire ….

有物混成 Indistinta caotica origine del Tutto 道德經 XXV,25 Dao De Jing

道 tao scrittura piccola dei sigilli 小篆 , xiǎozhuàn
道 Tao scrittura piccola dei sigilli 小篆 xiǎozhuàn

有物混成,先天地生。寂兮寥兮,獨立不改,周行而不殆,可以為天下母。吾不知其名,字之曰道,強為之名曰大。大曰逝,逝曰遠,遠曰反。故道大,天大,地大,王亦大。域中有四大,而王居其一焉。人法地,地法天,天法道,道法自然。

道德經 XXV,25Dao De Jing

Ogni traduzione è solo una possibile interpretazione

有物混成

c’era qualcosa di indistinto tuttavia completo
先天地生

nato prima del Cielo e della Terra.
寂兮寥兮 silenzioso, vuoto
獨立不改

si erge solitario senza mai cambiare
周行而不殆

ciclicamente si muove e mai si esaurisce
可以為天下母

Può essere considerata la Madre di tutte le cose.
吾不知其名

Non conosco il suo nome,
字之曰道

 

 

per indicarlo lo chiamo  Dao
強為之名曰大

 

 

costretto a dargli un nome, lo chiamo  Grande.
大曰逝

Grande vuol dire andare
逝曰遠

 

 

partire significa andare lontano
遠曰反

andare lontano significa ritornare
故道大

 

 

Perciò il Dao è grande;
天大

 

 

 grande il ciclo
地大

 

 

La terra è  grande
王亦大

 

 

e anche il re è grande
域中有四大

del mondo del mezzo  ci sono quattro grandi
而王居其一焉

e il re  è uno di esse
人法地

dell’uomo la norma  è la  Terra
地法天

della Terra la norma è il cielo
天法道

 

 

del cielo è il Dao.
道法自然

La norma del Dao è il suo essere quello che è.

( la sua natura spontanea, intrinseca)

自知者明chi conosce se stesso è illuminato道德經 XXXIII,33 Dao De Jing

知人者智,自知者明。勝人者有力,自勝者強。知足者富。強行者有志。不失其所者久。死而不亡者壽。
道德經 XXXIII,33 Dao De Jing

Ogni traduzione è solo una possibile interpretazione

知人者智

Chi conosce altri è acuto
自知者明

chi conosce se stesso è illuminato
勝人者有力

Chi vince gli altri è risoluto
自勝者強

chi vince se stesso è potente.
知足者富

conoscere la sufficienza è ricco
強行者有志

chi continua ad agire con energia ha una volontà (ferma).
不失其所者久

non abbandonare il proprio posto è permanere
死而不亡者壽 morire ma non essere dimenticato è longevità

Forse Laozi 老子invita all’arte della  coltivazione dell’esistenza
oltre  l’auto-identificazione….
Certamente i seguaci del 道  Tao in chiave popolare e religiosa diedero molta rilevanza 壽  shou alla ricerca della longevità e a tratti dell’immortalità, interpretando in molti modo questa ricerca.

壽  shou LONGEVITA'
壽  shou LONGEVITA’

 

Schermata 2020-05-28 alle 01.08.10

曲則全 Ciò che si flette resta integro. 道德經 XXII,22 Dao De Jing

曲則全,枉則直,窪則盈,弊則新,少則得,多則惑。是以聖人抱一為天下式。不自見,故明;不自是,故彰;不自伐,故有功;不自矜,故長。夫唯不爭,故天下莫能與之爭。古之所謂曲則全者,豈虛言哉!誠全而歸之。

道德經 XXII,22 Dao De Jing

Ogni traduzione è solo una possibile interpretazione

曲則全

ciò che si flette resta integro
枉則直

ciò che si torce viene raddrizzato
窪則盈

ciò che è cavo viene riempito
弊則新

ciò che si esaurisce viene rinnovato
少則得

il poco ottiene
多則惑

il molto illude
是以聖人抱一為天下式

Perciò il saggio abbraccio l’uno e diventa esempio sotto il cielo
不自見

 

non si mette in mostra
故明 perciò è radioso
不自是

non  è assertivo
故彰

perciò spicca
不自伐

non si vanta
故有功

 perciò ottiene  riconoscimento
不自矜


non è orgoglioso
故長

perciò dura
夫唯不爭, 天下莫能與之爭

È perché è così libero dallo sforzo che quindi nessuno al mondo è in grado di competere con lui.
古之所謂曲則全者

 

 

Quel detto degli antichi che “ciò che si flette  resta integro”
豈虛言哉?

è forse una parola illusori?
誠全而歸之

sincero ed integro tornai a casa

遠遊 “Viaggio lontano” Wu 巫 sciamani 沙門 e ἱερόμαντες Ieromanti

Il mio spirito sfrecciò e non tornò da me,
e il mio corpo, lasciato senza inquilino, divenne avvizzito e senza vita.
Poi ho esaminato me stesso per rafforzare la mia risoluzione
e ho cercato di imparare da dove emana lo spirito primordiale.
Nel vuoto e nel silenzio ho trovato serenità;
In una tranquilla inazione ho ottenuto la vera soddisfazione.
Ho sentito come una volta Pino Rosso (赤松)  aveva lavato via la polvere del mondo:
mi sarei modellato sul modello che mi aveva lasciato.
Ho onorato i meravigliosi poteri dei (真人 ) puri,
e quelli delle epoche passate che erano diventati ( ) immortali.
Partirono nel flusso del cambiamento e svanirono alla vista degli uomini,
Lasciando un nome famoso che dura dopo di loro.

 

神倏忽而不反兮,形枯槁而獨留。
內惟省以端操兮,還應正氣之所由。
漠虛靜以恬愉兮,澹無為而自得。
聞赤鬆之清塵兮,願承風乎遺則。
貴真人之休德兮,美往世之登仙,
與化去而不風兮,名聲著而日延

unnamed
赤松子 “Maestro Pino Rosso”

遠遊 “Viaggio lontano

 

_Daoist_internal_alchemy_
Confer
”真人 “uomini veri”, è l’epiteto riservato agli eremiti/sciamani taoisti in grado di trasmutare in forma immortale.
Pino Rosso: nell’originale il carattere però non è “pino”, ma un omofono che significa “rilassare, sciogliere”, 鬆, ma in altri testi è invece chiamato: 赤松子, “Maestro Pino Rosso”, uno degli immortali taoisti più celebri, citato con i suoi vari epiteti sia nel Liezi che nel Zhuangzi. Era “maestro delle piogge” ai tempi di Shennong, cui trasmise gli insegnamenti appresi al servizio di Giada Ghiacciata.
Si dice che fosse in grado di entrare tra le fiamme senza perire.
Sui monti Kunlun è spesso ospite della Regina Madre d’Occidente, sale e scende con le piogge e i venti….
Insomma, probabilmente un antico sciamano di cui si è preservato il nome.”
Prof. Daniele Cologna 

Confer

«La leggenda di Abari affonda pienamente le radici nelle genuine e antiche credenze religiose degli Sciti»…
«Abari è uno sciamano, o piuttosto l’archetipo mitico di uno sciamano»
.
Karl Meuli  filologo svizzero. Professore all’Università di Basilea.

Eric Dodds, filologo, antropologo e grecista irlandese, nel volume I Greci e l’irrazionale ipotizza che Abaris appartenesse  alla cultura sciamanica.
Il viaggiare nell’aria sopra una freccia è una particolarità che si ritrova sovente nella descrizione dei poteri degli sciamani del nord, come pure la capacità di vivere senza alimentarsi.

”Non racconto in vero, riguardo ad Abari, che si dice essere stato Iperboreo, il discorso secondo cui portò in giro per tutta la terra la freccia, senza mangiare nulla.

Erodoto 4,36

Schermata 2020-05-25 alle 02.23.25

Eric Robertson Dodds sosteneva che Abaris e Aristea di Proconneso, fossero il ponte e  il legame tra la cultura greca e lo sciamanesimo delle culture subartiche.

Sciamanesimo Mediterraneo ἱερόμαντες Ieromati Iperborei Ὑπερβόρεoι

Schermata 2020-05-25 alle 02.09.36

E l’anima uscita fuori dal corpo vagava nell’etere come un uccello..
Asseriva che la sua anima abbandonando il corpo e volando via direttamente verso l’etere attraversava la terra…
Massimo di Tiro 10,2 e 38 3b

Entità piumate 羽人. Xian 仙 仚 僊 Immortali Taoisti

Ὀρφεύς Orpheus Orfeo

Risveglio del dormiente incubazione ἐγκοίμησις, enkoimesis

 

Entità piumate 羽人. Xian 仙 仚 僊 Immortali Taoisti

僊 idogramma  polisemantico dal significato di “immortalità spirituale; illuminazione”, a “immortalità; longevità” fisica che coinvolge metodi come l’alchimia, la meditazione sul respiro e il tai chi chuan , e infine alla “immortalità” leggendaria e figurativa.

si trova riferito a tecniche alchemiche cinesi esoteriche per la longevità fisica.
Da un lato, le tecniche di neidan ( 內丹 “alchimia interna”) includevano il controllo del respiro taixi ( 胎息 “respirazione dell’embrione”), la meditazione, la visualizzazione, l’allenamento sessuale e Esercizi di Tao Yin (che in seguito si sono evoluti in QI GONG kiko氣功 e太极拳 tai chi chuan ).
Le tecniche waidan ( 外 丹 “alchimia esterna”) per l’immortalità includevano ricette alchemiche, piante magiche, minerali rari, erbe medicinali, droghe e tecniche dietetiche come l’inaedia ( breatharianism)

1130099390604dbf1al

Victor H. Mair , sinologo americano, lo considera xian 仙 / 仚 / 僊 un archetipo:

”Sono immuni al caldo e al freddo, non toccati dagli elementi, e possono volare, salendo verso l’alto con un movimento svolazzante.
Si allontanano dal caotico mondo dell’uomo, vivono di aria e rugiada, non sono ansiosi come la gente comune e hanno la pelle liscia e i volti innocenti dei bambini.
I trascendenti vivono un’esistenza senza sforzo che è meglio descritta come spontanea.
Ricordano gli antichi asceti indiani e uomini santi conosciuti come ṛṣi che possedevano tratti simili. ‘

人 

‘L’etimologia di xiān rimane incerta.
xiān   come “invecchiare e non morire”, e lo spiega come qualcuno che qiān   “si sposta” sulle montagne.
“Edward H. Schafer( storico, sinologo e scrittore americano noto per la sua esperienza nella dinastia Tang , ed è stato professore di cinese all’Università della California, Berkeley )
ha definito Xian come “trascendente, silfico (un essere che, attraverso discipline alchemiche, di ginnastica e di altro genere, ha raggiunto un corpo raffinato e forse immortale, capace di volare come un uccello oltre i tramagli della base mondo materiale nei regni di etere, e si nutrono in onda e la rugiada)

Xianxian 僊僊 ‘un movimento di danza sbattimento’; e confrontò lo yuren cinese 羽 人 “uomo piumato; xian ” con il persiano ( Pari persiano da par ” piuma; ala “) collegabile con wu danza “sciamanica”.

Una narrazione  popolare Han Yuefu “Chang Ge Xing” diceva:

“La fata cavalca un cervo bianco, e le orecchie corte sono così lunghe! Guidami a Taihua e vinci l’edificio Chi. Sono venuto alla porta del maestro e mi hanno dato una scatola di medicine. Il suo corpo è sano e forte. I suoi capelli sono bianchi e neri e ha una lunga durata di vita.”

“L’aspetto della figura di piuma mostra che il popolo Han immaginava di poter volare come un uccello e salire in un paese delle fate (immortali)  per vivere per sempre.
Gli utensili tenuti da entrambe le mani dovrebbero essere una cassa di medicina. Elisir “. (Bai Yunfei Sun Haiyan)

20130320051711623

汉乐府民歌《长歌行》曰:

“仙人骑白鹿,发短耳何长!导我上太华,揽芝获赤幢。来到主人门,奉药一玉箱。主人服此药,身体日康强。发白复还黑,延年寿命长。”羽人形象的出现,说明了汉代人幻想自己能像鸟一样展翅飞翔,升入仙境,以求长生不老。据此,有专家推测,铜羽人耳高于顶,与汉诗中仙人形象相吻合,双手捧持的器物应为药箱,药品大约为灵芝仙草等一类可令人长生不老的”灵丹仙药”.

(白云飞 孙海岩)

爱讯头条/ 故事 西王母的天堂里有什么?不死仙药、羽人和三足乌 画里梦外 2019-12-09 西王母的天堂里有什么?不死仙药、羽人和三足乌 皇命传下,一座西王母祠在奢延县建立起来。祠如石室,内奉西王母像,四壁皆画神兽瑞草之属,以现昆仑胜境。祠祭之日,县令为首,三老耆旧,皆礼敬参拜如仪,赵千秋便是其一。 有时候,赵千秋会遇见一些匈奴人或西域人。赵千秋惊讶地发现,在他们心灵的万神庙中也有西王母的尊贵位置,那或许是斯基泰西王母、条支西王母等大女神的精神余响。在与他们的交谈中,赵千秋了解到关于迢迢西方王母之境的更多细节,这些都最终幻化在他的梦里。 江山变了颜色,那位再世的西王母——太皇太后王政君的侄子取代了汉朝皇帝,坐上了皇位。赵千秋明白,祠堂里的西王母像,便是按这位新室文母的形象绘制的,但这不打紧,因为他心目中的西王母,就是这样慈眉善目的老太太。朝堂上的心计于他何干呢?他只愿,能在西王母的天堂梦里多徜徉一会。 近来北风紧,赵千秋感到自己的身体愈发沉重了。他意识到,在此生的时间或许不多了。子孙早已在他的授意下,于祖茔之地为他卜占吉宅。而赵千秋心里放不下的,还有一桩事。 这一天,门房报告,从长安来的画师已在门外了。赵千秋扶杖而出迎迓。在客主寒喧后,赵千秋请画师将他的梦境画出来。 画师详细听着赵千秋的描述,不时地询问一些细节,最后,画师表示,他可以一试。 一个月后,画师大功告成。当赵千秋在儿子的搀扶下,颤颤巍巍地摸索入他的永生之穴时,烛光照出了西壁上的那幅画。赵千秋浑浊的眸子立刻晶亮了。他确信,这便是他梦中所见,温热的泉竟然盈满了眼眶。 两千年后,当这幅壁画以风霜之姿再现于世时,那被尘封久远的梦境似乎再度鲜活。 梦被画在墓室西壁的红色栏框内,栏框长2.68米,高1.03米,面积2.76平方米。于此,赵千秋曾经神游的西王母天堂赫然在目了。 西王母的天堂,陕西定边郝滩乡新莽至东汉墓壁画 西王母的天堂,在昆仑山上。壁画之左下方五峰耸立者,就是昆仑之山。据传,昆仑山上可通天,登之则成仙成灵,《淮南子》曰:“昆仑山,或上倍之,是为凉风之山,登之而不死。或上倍之,是为悬圃,登之乃灵,能使风雨。或上倍之,乃维上天,登之乃神,是谓太帝之居。”而昆仑作为西方名山,对其的崇拜,在战国至西汉初年便已兴起了,长沙马王堆1号墓朱漆彩绘棺上绘有三山,中峰高耸,左右略低,即是昆仑形象。

夫知亦有之。是其言也,猶時女也。之人也,之德也,將旁礡萬物,以為一世蘄乎亂,孰弊弊焉以天下為事!之人也,物莫之傷,大浸稽天而不溺,大旱、金石流、土山焦而不熱。是其塵垢粃糠,將猶陶鑄堯、舜者也,孰肯以物為事!宋人資章甫而適諸越,越人斷髮文身,無所用之。堯治天下之民,平海內之政,往見四子藐姑射之山,汾水之陽,窅然喪其天下焉。

”con la pelle come il ghiaccio o la neve, e gentile e timido come una ragazza.
Non mangia i cinque chicchi, ma succhia il vento, beve la rugiada, si arrampica sulle nuvole e sulla nebbia, cavalca un drago volante e vaga oltre i Quattro Mari . Concentrando il suo spirito, può proteggere le creature dalla malattia e dalla peste e rendere abbondante il raccolto.”

Zhuangzi 庄子

見素抱樸 mostra semplicità abbraccia il legno grezzo. 道德經 XIX, 19 Dao De Jing

絕聖棄智,民利百倍;絕仁棄義,民復孝慈;絕巧棄利,盜賊無有。此三者以為文不足。故令有所屬:見素抱樸,少私寡欲。

道德經 XIX, 19 Dao De Jing

Ogni traduzione è solo una possibile interpretazione

 

絕聖棄智

Rinuncia alla saggezza elimina l’intelligenza
民利百倍

e la gente ne trarrà beneficio cento volte
絕仁棄義

Rinuncia alla benevolenza, elimina la giustizia
民復孝慈

e la  gente sarebbe ritornerà alla pietà filiale e all’amore per i genitori
絕巧棄利

Rinuncia all’ingegno, elimina il profitto
盜賊無有

 

 

e non ci saranno più ne ladri né ladri.
此三者以為文不足

Quei tre cose come  forma non bastano
故令有所屬

perciò fai si che ci sia quanto segue
見素抱樸 mostra semplicità abbraccia il legno grezzo
少私寡欲


riduci i gli interessi personali diminuisci i desideri

Si suppone una aperta polemica di Laozi老子e dei sui seguaci nei confronti degli ideali confuciani di società  e di stato (benevolenza, giustizia, conoscenza, i rapporti gerarchici familiari) tentativi inutili per riconettere gli esseri umani con il Dao 道, è necessaria semplicità素 su (seta grezza, naturale, semplice, innocente ) è necessario abbracciare il legno grezzo見素抱樸 i saggi 敦兮其若樸. ”erano schietti erano come un blocco legno grezzo (nel suo stato originario)”  15

Confer Augusto Shantena Sabbadini  Tao Te Ching.

confer

大道廢 Quando il grande Dao viene abbandonato 道德經  XIIX, 18 Dao De Jing

大道廢 Quando il grande Dao viene abbandonato 道德經  XIIX, 18 Dao De Jing

大道廢,有仁義;智慧出,有大偽;六親不和,有孝慈;國家昏亂,有忠臣。

道德經  XIIX, 18 Dao De Jing

Ogni traduzione è solo una possibile interpretazione

道廢

(Quando) il Grande Dao viene abbandonato 
仁義 compaiono benevolenza e giustizia 
慧出

(Quando)apparvero saggezza e astuzia,
大偽

 ne conseguì una grande ipocrisia.
親不和

Quando l’armonia non prevalse più nelle sei relazioni 
孝慈

compaiono la pietà filiale e l’amore dei genitori per i figli
家昏亂

quando lo stato è nel chaos  e nell’anarchia
忠臣

apparvero  funzionari fedeli.

Si suppone una aperta polemica di Laozi老子e dei sui seguaci nei confronti degli ideali confuciani di società  e di stato (benevolenza, giustizia, conoscenza, i rapporti gerarchici familiari) tentativi inutili per riconettere gli esseri umani con il Dao 道.

太上 I governanti supremi. 道德經 XVII,17 Dao de Jing

太上,下知有之;其次,親而譽之;其次,畏之;其次,侮之。信不足,焉有不信焉。悠兮,其貴言。功成事遂,百姓皆謂我自然。
道德經 XVII,17 Dao de Jing
Ogni traduzione è solo una possibile interpretazione

 

太上

I governanti supremi
下知有之

 non si sapeva neppure che vene fossero
其次

I successivi
親而譽之

li hanno amati e li hanno elogiati.
其次

i successivi
畏之 li temevano
其次 i successivi
侮之 li disprezzavano.
信不足 Fu così che quando la fiducia era carente
焉有不信焉

la fiducia viene a mancare
悠兮

gravi
其貴言

mostrando l’importanza che hanno posto sulle loro parole!
功成事遂

 

Il loro lavoro è stato fatto e le loro imprese hanno avuto successo,
百姓皆謂我自然

i cento clan tutti insieme spontaneamente da noi stessi abbiamo fatto questo

Nel governo dei saggi agisce ” il non agire” Wu wei 無爲  
il governo migliore è quello la cui azione è quasi impercettibile, i governo dei saggi affonda nel mito perduto di un epoca, età aurea,  un tempo mitico di prosperità e abbondanza( aurea aetas) 

«Aurea prima sata est aetas, quae vindice nullo, sponte sua, sine lege fidem rectumque colebat.» «Fiorì per prima l’età dell’oro; spontaneamente, senza bisogno di giustizieri, senza bisogno di leggi, si onoravano la lealtà e la rettitudine.»
(Ovidio, Metamorfosi, I 89-90)

nelle Opere e i Giorni è proprio il composto αὐτόματος a rendere l’idea dello spontaneismo, vv. 117-118:

… καρπὸν δ’ἔφερε ζείδωρος ἄρουρα

αὐτόματος πολλόν τε καὶ ἄφθονον

‘La terra che dona le messi portava frutto

da sé (automaticamente), molto e abbondante’.

Antico islandese dello Upphaf (Danakonungasǫgur, ed. Guðnason 1982, 40), in cui del tempo felice di Frǫði si dice:

var ár svá mikit, at akrar urðu sjálfsáðir, ok þurfti eigi við vetri at buásk

‘Il raccolto era così copioso che i campi si seminavano da sé e non c’era bisogno di prepararli per l’inverno’.

Baron Arild Rosenkrantz, “The Temple”, 1931.
Baron Arild Rosenkrantz, “The Temple”, 1931.
« La superficie terrestre, chiamata «Vera Terra», è per noi irraggiungibile, ma anche se non lo fosse, non potremmo sopportare questa esperienza, trovandoci come pesci che tentano di respirare aria. Infatti l’etere — l’elemento che sta sulla testa degli abitanti della Vera Terra — sta all’aria come l’aria sta all’acqua. Di conseguenza, coloro che vivono in questo paradiso aereo, che in realtà corrisponde al paese degli Iperborei o alle Isole dei Beati, con l’unica differenza di non trovarsi sulla nostra friabile terra ma al di sopra, camminano sull’aria e respirano etere.

Il fondo delle profonde fenditure della terra in cui viviamo è composto da materia di bassa qualità. La Vera Terra ha invece un suolo di pietre preziose, di gran lunga più pregiate delle nostre; è ricca d’oro e d’argento, di piante e animali meravigliosi. Nel Gorgia (523a e seg.), Platone definisce la Vera Terra come le Isole dei Beati; esse sono popolate da una razza di navigatori dell’aria che godono di un clima mite, non sono soggetti a malattie o decadimento e, nei templi, s’incontrano faccia a faccia con gli dèi: gli dèi infatti non sono altro che i radiosi abitanti dell’etere superiore. »

Ioan Petru Culianu, allievo di Mircea Eliade
tratto dalla sua opera “I viaggi dell’anima”

confer axis mundi 

Powered by WordPress.com.

Up ↑