古之善為士 I grandi Maestri della’Antichità道德經 XV, 15 Dao De Jing

古之善為士者,微妙玄通,深不可識。夫唯不可識,故強為之容。豫兮若冬涉川;猶兮若畏四鄰;儼兮其若容;渙兮若冰之將釋;敦兮其若樸;曠兮其若谷;混兮其若濁;孰能濁以靜之徐清?孰能安以久動之徐生?保此道者,不欲盈。夫唯不盈,故能蔽不新成。

道德經 XV, 15Dao De Jing

Ogni traduzione è solo una possibile interpretazione

I grandi maestri dell’antichità
古之善為士者

erano appena percettibili, misteriosi e oscuri
微妙玄通

così penetranti e profondi
深不可識

che non è possibile conoscerli intimamente

夫唯不可識
poichè infatti non è possibile conoscerli
故強為之容

possiamo soltanto sforzarci di descrivere tramite il loro atteggiamento

豫兮若冬涉川

Prudenti come chi guada un torrente d’inverno
猶兮若畏四鄰
guardinghi erano come chi teme i vicini ai quattro lati
儼兮其若容
rispettosi come  ospiti
渙兮若冰之將釋
fluidi  come ghiaccio sul punto di sciogliersi
敦兮其若樸
schietti erano come un blocco legno grezzo
(nel suo stato originario)
曠兮其若谷
vuoti  come valli
混兮其若濁
caotici come acqua torbida.
孰能濁以靜之徐清?
come permettere all’acqua torbida di sedimentare?
la tranquillità pian piano la rende limpida
孰能安以久動之徐生?
come permette la quiete di durare?
il movimento pian piano la vivifica
保此道者,不欲盈。夫唯不盈,故能蔽不新成。

Chi s’attiene a questo Dao
non brama d’esser pieno,
e proprio perché non si riempie
può conservarsi senza nuovamente completarsi.

Nicholas Roerich
Nicholas Roerich

 

Rispondi

Powered by WordPress.com.

Up ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: